Forgot password? | Forgot username? | Register

Il concetto di round e la velocità dei personaggi

Il concetto di round e la velocità dei personaggi

Nei combattimenti ho riscontrato qualche difficoltà a gestire il rapporto fra durata del round e tempo necessario a svolgere un'azione (con eventuale complicazione nello distinguere un'azione "gratuita" da quella di "round completo"; scusate i termini "D&Diani", ma devo ahimè disintossicarmi!).
A pagina 47 del Libro del Sapere è indicato che generalmente un round dura al massimo 30 secondi e fin qui non vi sono grossi problemi, ma vi faccio un esempio per esplicarvi al meglio la mia difficoltà:

Un troll di una palude a caso (:-P) fa un agguato contro un uomo dei boschi troppo curioso che si è avvicinato a dei curiosi fuochi fatui. Gli altri eroi si sono nel frattempo rifugiati su degli alberi a qualche metro di distanza e, vedendo l'amico in pericolo, decidono ovviamente di soccorrerlo in combattimento. Ora, dal momento che l'uomo dei boschi ha già ingaggiato lo scontro, tutte le azioni entrano nella logica del "tempo di combattimento" diviso in round. Come faccio a decretare quanti round sono richiesti ai giocatori per scendere dall'albero e coprire la distanza che li separa dallo scontro?

La semplicità de L'Unico Anello non prevede infatti la velocità dei singoli personaggi. Fattore che potrebbe tra l'altro essere influenzato dalla taglia e dal livello di Ingombro/Fatica. Non è sempre semplice affidare al Maestro del Sapere una questione di buon senso. Mi sembra troppo complesso acquistare un equipaggiamento da guerra ed uscire fuori in cortile a vedere quanti metri riesco a coprire di corsa in tot secondi, o quanti secondi ci impiego a coprire una data distanza! :-P Scherzi a parte, mi potreste dare un consiglio che semplifichi la cosa?

Administrator has disabled public posting. Please login or register in order to proceed.

Re: Il concetto di round e la velocità dei personaggi

Io li farei entrare in combattimento il round dopo a quando decidono di scendere dall'albero.
In D&D il combattimento era diviso in azioni brevissime ed ogni colpo era in effetti un solo colpo.
Nell'unico anello ogni round sono ben 30 secondi e il colpo che il giocatore tira è in pratica il migliore di quelli che ha fatto nei 30 secondi.
Scendere da un albero, per un PG atletico come gli eroi e attaccare dovrebbe essere fattibile in 30 secondi.... e comunque cerca di stare sempre a favore PG. Al massimo, se proprio vuoi metterlo in difficoltà, fai fare una prova a chi scende dall'albero per vedere se riesce a farla velocemente oppure se deve perdere un'altro round...

Administrator has disabled public posting. Please login or register in order to proceed.

Re: Il concetto di round e la velocità dei personaggi

Anche io farei come suggerito da Esone, un round per raggiungere la mischia, tenendo conto però anche (come sempre) di eventuali tratti - virtù - ricompense. Ad esempio nel mio gruppo c'è un elfo con l'Arco di Bosco Atro, che permette di essere molto veloci, e di fare quindi un tiro di più durante una raffica di apertura; se dovesse farmelo notare, gli permetterei un test di atletica per scendere rapidamente dall'albero (chessò, saltando anche) e subito scagliare una freccia. Stessa cosa per i tratti: un eventuale personaggio Agile o Rapido potrebbe aver diritto anch'egli a un tiro per poter attaccare grazie al suo tratto. Una delle cose più interessanti di questo sistema è proprio la possibilità di gestire le varie situazioni "ad occhio" e con il buon senso a favore di una maggior scorrevolezza narrativa, invece di rincorrere tabelline e meccaniche troppo...meccaniche! :-D

Administrator has disabled public posting. Please login or register in order to proceed.
There are 0 guests and 0 other users also viewing this topic

Board Info

Board Stats
 
Total Topics:
1666
Total Polls:
20
Total Posts:
6332
Posts this week:
4
User Info
 
Total Users:
14918
Newest User:
developer5
Members Online:
0
Guests Online:
38

Online: 
There are no members online