Forgot password? | Forgot username? | Register
  • Index
  • » Users
  • » firwood
  • » Profile

Posts

Posts

Apr-03-12 21:57:28
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

selven wrote:

la beginner è rinviata? dov'è l'annuncio?
cmq per quanto mi riguarda saranno anche cambiati i suonatori ma la musica è sempre quella

No, è peggiorata pure quella.
Se posso capire ed accettare delle difficoltà da parte di Wyrd (che non è certamente un colosso dell'editoria) non posso accettare che una figura imprenditoriale sul mercato da anni, con risorse notevolmente maggiori di Wyrd manchi (finora) gran parte degli obiettivi.

Ormai siamo alle soglie della farsa. Torno a fare una domanda che non ha mai avuto risposta: se non si crede in un prodotto, perchè si continua a prendere in giro gli utenti che invece aspettano con trepidazione le NUOVE uscite?
Molto meglio dire "metteteci una croce sopra, prendete il prodotto in inglese" e morta li. Tutti più felici.

Invece abbiamo Pathfinder agonizzante, Rogue Trader/Dark Eresy, checcè se ne dica non sta molto meglio... Per ora, come editore, cari amici di GU, lasciate piuttosto a desiderare.

Con questo non intendo certo sminuire lo sforzo fatto per tenere in piedi prodotti costosi e complessi da preparare, capisco la difficile situazione economica attuale, il mercato asfittico in Italia e quant'altro. Ma, ed è un ma grosso come una casa, ciò che sembra è un disinteresse nemmeno tanto velato verso la clientela. Anche perchè, a livello di comunicazione, siamo sempre ai minimi termini.

Mi spiace se qualcuno si offende o se la prende per questo post, ma l'ultima non uscita mi ha davvero imbufalito. So che siamo in un settore che non è assolutamente vitale, che si può fare a meno della Beginner Box ecc., ma mi girano lo stesso gli zebedei perchè ho la sensazione di essere preso in giro.

Graziano "firwood" Girelli

Apr-03-12 16:28:20
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Bella iniziativa di sicuro, ma di roba vecchia.
Mi spiace andare sempre a picchiare sul solito tasto, ma questa serie di pubblicazioni sembra proprio la carota data al somarello dopo l'ennesima bastonata (il rinvio della beginner box).

A questo punto mi aspetto l'ennesimo rinvio per un altro prodotto in scaletta (a scelta, tanto per adesso è tutto un "si farà") che faccia inclinare ancor di più la già pericolosa china sulla quale Pathfinder sta procedendo.

A quando una dimostrazione concreta di interesse verso questa linea editoriale?
Scusate lo sfogo, ma vedermi scappare tra le mani anche la beginner box è insopportabile. Mi auguro che da parte di GU ci sia una bella sveglia su Pathfinder, e non solo promesse. C'è bisogno di poter mettere le mani su qualcosa di concreto, e possibilmente inedito, altrimenti anche la pochissima fiducia residua finirà per esaurirsi lasciando morire un prodotto validissimo e, al momento, senza rivali.

Graziano "firwood" Girelli

Mar-20-12 16:07:05
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Premesso che scrivo senza sapere come sarà strutturata la sottoscrizione, quindi probabilmente tutto quello che dico è assurdo... come si può credere che il servizio abbia successo se non ci sono piani di uscite "decenti"?

Se devo sottoscrivere un abbonamento mi piacerebbe sapere cosa è incluso su base annua, e soprattutto dovrei avere la certezza che le pubblicazioni vedano effettivamente la luce.
Poi, la sottoscrizione varrà solo per gli AP? Varrà anche per i prodotti in pdf?

Magari la settimana prossima ci sarà online l'intero piano annuale di uscite per Patfhinder, rendendo inutile questo mio post. Se cosi fosse sarei il primo ad esserne felice.

Graziano "firwood" Girelli

Mar-19-12 15:56:09
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Federico, siam sempre qui: tutte le uscite sono relative a materiale vecchio, non c'è nulla di inedito. Anche il secondo capitolo di Concilio dei Ladri è in pdf da un bel pezzo.

Le lamentele, almeno per quanto mi riguarda, si riferiscono alle uscite di materiale inedito: ZERO

Non si può mettere sullo stesso piano uno schermo del master e un "manualetto" come CdL2 con Inner Sea, Ultimate Magic, Bestiario (giusto per fare tre nomi). Per carità, saranno anche stati rispettati i tempi, ma di carne al fuoco ce n'è sempre pochina.

Con questo ribadisco che so quanto sia importante il core, però... però l'amarezza non viene cancellata da uscite "minori" senza che si sappia se e quando ci saranno i nuovi manuali più ambiti.

Graziano "firwood" Girelli

Mar-17-12 19:39:32
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Direi di chiudere qui, senza arte né parte per non fracassare gli zebedei a chi se ne frega di queste cose.

Ribadisco solo quanto detto nei miei ultimi post, anche preso atto delle tue osservazioni, che non smuovono di una virgola la mia posizione su quanto espresso.

Detto questo, direi di voltare pagina e passare oltre.

Graziano "firwood" Girelli

Mar-17-12 19:21:45
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Selven.. che dire... bravo

Se sei convinto di quello che scrivi va benissimo, che poi quello che dici sia esatto.. bhè, lasciam perdere va.

Non vale davvero la pena perdere altro tempo per darti corda. Con il tuo post ti qualifichi meglio di quanto possa fare io rispondendoti.

Citare il mio sito, dove si trova materiale ampiamente fuori produzione è stato una bella mossa ;-)
complimenti, hai capito al volo il succo del discorso. Bravo!

Idem per le licenze. Se dici che le conosci... si vede il risultato e ti lascio alla tua convinzione.
Idem anche per il disocorso salamelecchi: chi era alle con sa perfettamente come stanno le cose, inutile ripeterle o rivangarle.

L'unica cosa su cui ti do ragione,in parte, è l'ultimo punto del tuo post. Il tono lo si capisce più che bene da come si scrive, anche se a volte ci possono essere delle incomprensioni. Poi tra il dire le cose come stanno e dirle come si crede che siano la differenza per alcuni è inesistente, per altri è lampante.

P.S: io il nome, sia qui, che altrove che sul mio sito lo metto bello evidente. Non me no sto al calduccio di un nick perfettamente anonimo.

Chiudo col mio sito: non preoccuparti che se WOTC mi dovesse dire ti rimuovere il materiale dal sito lo faccio senza problemi. Il sito, che tra l'altro fatico a seguire a causa del troppo lavoro, vuole solo essere un mezzo di divulgazione di materiale introvabile e, come già detto, ampiamente fuori produzione da molti anni. Non faccio certo recensioni o altro per raccogliere denaro. Mi aspettavo che rispondessi citandomi il sito, è perfettamente nello stile del tuo personaggio.

Graziano "firwood" Girelli

Mar-17-12 08:30:59
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Direi che si sono usate parole un po' pesanti Selven.

Ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni, ma poi ci si deve fermare quando i termini usati sono al limite della diffamazione.
Detto questo, ti faccio notare solo una piccola cosa, piccola piccola: il tuo sito non ha nessun avallo da parte di Paizo, Wyrd o GU e ci sono diverse violazioni della licenza ogl di Paizo, come ad esempio l'inserimento di materiale relativo a manuali non ancora pubblicati nel paese.

Se fino ad ora chi di dovere ha chiuso un occhio perchè non vale la pena sprecare tempo e risorse per far chiudere un sito amatoriale, potrebbero sempre farlo e ti ritroveresti con anni di sforzi azzerati.

Non si deve mai dimenticare che quando si lavora in modo UFFICIALE ci sono dei limiti operativi ben precisi imposti dai licenziatari (uno su tutti per fare un esempio è la pubblicazione di errata e web enhancement che DEVONO OBBLIGATORIAMENTE essere autorizzati per poter essere considerati ufficiali o per poter essere liberamente diffusi).

Quindi, pur con tutte le colpe che possono aver avuto (e hanno sicuramente avuto) i vari editori, bisogna sempre tenere a mente che c'è un'enorme differenza tra chi svolge un'attività a livello amatoriale e chi invece la persegue professionalmente.

Anche a mio avviso ci sono stati molti errori, ma continuare a invocare new entry per avere il prodotto è inutile, oltre che decisamente fuori luogo (per non dire sciocco), perchè denota una carenza enorme di conoscenza del mercato italiano, e in generale, di come funziona il campo editoriale.
Non mi stancherò mai di ripetere che prima di fare certe uscite sarebbe bene informarsi, cosa che al tempo di internet è solo questione di voglia.

Ultima chiosa: quando si detesta un editore non ci si dovrebbe profondere in salamelecchi alle fiere nei confronti del titolare della casa editrice per poi dirne fuoco e fiamme dietro l'anonimato concesso dal web quando non si ottiene ciò che si vuole.
Ci vuole equilibrio, serietà e obiettività, che devono SEMPRE stemperare l'impeto della passione.

Graziano "firwood" Girelli

Mar-16-12 20:30:53
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Federico, siampro sempre qui: in futuro...

Purtroppo l'"adesso" e il "prima" sono sconfortanti, ed è su ciò che si è già vissuto che uno si prefigura il futuro.

Se le promesse si dovessero concretizzare come dici ti faccio tanto di cappello. Ma permettimi di essere scettico, perchè fino a questo momento il "futuro" si è sempre spostato un passo più in là, restando sempre "futuro". Quando questo "futuro" l'avrò tra le mani, sfogliandolo con calma, allora mi darò dell'idiota per aver pensato male. Fino ad allora continuerò ad aspettare che gli annunci si tramutino in realtà.

Mar-16-12 16:50:52
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Che il settore del gdr in Italia sia tutt'altro che roseo è evidente.

Tuttavia sono stati fatti alcuni errori a livello editoriale, a mio avviso ovviamente.

Parli giustamente di tutto l'apparato dei tornei ufficiali... fermiamoci un attimo su questo legato a Pathfinder. Per promuovere un titolo lo proponi alle varie "con", lo spingi con la pubblicità, cerchi di metterlo su piano diverso rispetto agli atri prodotti simili che il mercato offre.
Dal punto di vista del giocatore (in questo il caso il mio), se vado alla con e vedo un tavolo dove puoi scegliere se giocare a Path, a D&D 3.x/4, proprio per la tipologia dell'utente medio italiano, 99 volte su 100 va dritto su D&D.
Risultato? Pathfinder ignorato e gli sforzi fatti per supportarlo vanificati. Ha senso? Per conto mio no. Se si vuol spingere Pathfinder fai un torneo SOLO di Pathfinder, mentre ad altri tavoli si gioca con altri sistemi. Se però vuoi che Path risalti lo devi mettere obbligatoriamente in risalto, dato che non ha il nome di D&D.

Altro aspetto, sempre a mio avviso importante, riguarda il Pathfinder Society, realtà molto dinamica e vivace che in Italia manco si sa cosa sia. Tuttavia proporre Society in questo paese, viste le pubblicazioni uscite, sarebbe un suicidio editoriale.

Cambiando argomento, e virando su Rogue Trader, direi che è molto bello mettere a disposizione dei giocatori un'avventura gratuita di alto livello, ma questo non cambia il fatto che i manuali abbiano dei tempi di lavorazione troppo lunghi e dilatati. Credo che se proponi un poll (scusa il termine inglese ma il corrispondente nostrano mi sfugge adesso) chiedendo se preferiscono l'avventura gratuita al manuale a pagamento la prima ne verebbe fuori malconcia come voti.

Poi, che i costi delle licenze siano un cazzotto a livello economico lo so. Ma come fai a rientrare nei piani economici e dalle spese sostenute per l'acquisizione delle licenze se non pubblichi materiale relativo al prodotto licenziato? E' un circolo vizioso dal quale non se ne esce.
A questo aggiungigi pure che i prodotti più recenti hanno raggiunto standard qualitativi (a livello grafico e di materiali) molto alti rendendo il tutto ancor più oneroso da sostenere, per cui mi tocca rifare la stessa domanda di prima: se non pubblichi come incassi? e se non incassi come fai a pubblicare qualcosa di nuovo?

Graziano "firwood" Girelli

EDIT: una domanda su una cosa che mi era sfuggita alla prima lettura del tuo post: in pratica stai dicendo che state andando con i piedi di piombo aspettanto che la manna D&D 5ed torni a ridare fiato al mercato?
Ritieni davvero che D&D Next riuscirà a ricompattare l'utenza e rilanciare il marchio che, seppur famoso, è oggi in affanno, lasciando agli altri le briciole e quindi non sarà più conveniente pubblicare altri giochi oltre a D&D?
E infine, come logica conseguenza di questo, gli utenti devono rassegnarsi a starsene buoni a cuocere nel loro brodo finchè il più famoso dei gdr torni in auge?
Se cosi fosse... che tristezza, e che occasione persa per proporre altri prodotti sul mercato, prodotti che comunque hanno un ottimo seguito.

Mar-16-12 14:50:26
I manuali che si vorrebbero vedere alla luce
Category: Giochi di Ruolo
Forum: Pathfinder

Buono a sapersi Federico!!
Personalmente però non mi lamento per la qualità dei prodotti, ma per i tempi lunghissimi di gestazione con la quale vedono la luce.. se la vedono mi tocca aggiungere.

Capisco che si debba andare in Zimbabwe a far le stampe per risparmiare, ma possibile che non ci sia un modo per dare stime di uscita più precise? non dico al giorno, ma almeno al mese.

Rogue Trader, tra una cosa e l'altra, balla da 7 o 8 mesi... ci metto meno quasi ad avere un bambino che ad avere un manuale di gdr :-D

Ovviamente questi sono ragionamenti semplicistici. So cosa c'è dietro alla gestazione di un manuale, però è fastidioso, come cliente, assistere continuamente a rinvii, silenzi imbarazzati, annullamenti e compagnia bella.
Personalmente apprezzo di più un comunicato schietto, tipo "il manuale non esce perchè economicamente non ci conviene lanciarlo". Tolto il dente, tolto il dolore, e si punta su altro.

Tornando a Pathfinder: possibile che in Italia Pathfinder stia andando cosi male da meritare un simile supplizio? Se altrove si è imposto con facilità, con ottimi dati di vendita, perchè da noi si stenta a mantenere una linea (non tutte le linee editoriali quindi, ma una sola) con tempi di uscita relativamente ristretti? Per di più in assenza di concorrenti degni di nota!
Essere al passo con le USA è improponibile, ma almeno un manuale core ogni 3 mesi, per un risicato numero di 4 all'anno è cosi difficile da provare a mantenere?

L'unica altra risposta che mi viene in mente è che le vendite non siano granchè, allora è più che ovvio produrre poco o nulla, ma a 'sto punto meglio chiudere la linea del tutto, o lasciarla fare a qualcuno che crede nel progetto.

Graziano "firwood" Girelli

  • Index
  • » Users
  • » firwood
  • » Profile

Board Info

Board Stats
 
Total Topics:
1670
Total Polls:
20
Total Posts:
6344
User Info
 
Total Users:
15151
Newest User:
developer5
Members Online:
1
Guests Online:
5

Online: 
joek0114